Divina Misericordia Padova


 
Il Gruppo di Preghiera della Divina Misericordia di Padova è intitolato a Padre Mario Valentini, che lo costituì nel 1991, ed è membro effettivo dell'Associazione ADIM Alleanza Dives In Misericordia.

“La vera grandezza
di un'anima sta
nell’amare Dio e nell’umiltà”
Santa Faustina (Q.I, 424)



O Dio,
che ci hai donato
Padre Mario Valentini
modello di fede semplice,
di operosa carità,
e di pietà mariana,
apostolo della Tua
Divina Misericordia,
dona anche a noi
la volontà di credere ed amare
secondo il Vangelo,
ed esaudisci le preghiere
di chiunque, nella
comunione dei Santi,
chieda il suo aiuto spirituale
e si affidi alla sua intercessione.
Per Cristo nostro Signore.
Amen


Privacy e Cookie

Monica testimonia la sua guarigione

Domenica 7 novembre 2004 a Trento è stata resa testimonianza di un fatto straordinario avvenuto

Monica di anni 36 – professione parrucchiera, assieme a suo marito e le figlie (7 – 5 anni), è venuta con noi a Tassullo e a Trento, il 3 ottobre 2004, per la commemorazione del 10 anniversario della morte di Padre Mario Valentini.

Non conosceva Padre Mario, si è unita a degli amici per trascorrere con noi una giornata all’insegna della preghiera. Lungo la strada abbiamo parlato della figura di questo Sacerdote “speciale” per tanti di noi, letto alcune testimonianze inserite in un libro a lui dedicato “La via…..dell’Amore”, sono stati messi in evidenza i doni e i carismi elargiti dal Signore.

Il suo racconto:
 
Appena entrai in cimitero a Tassullo sentii in tutto il corpo un forte calore, mi sentivo infiammata.  Don Renato ha fatto delle belle preghiere e ci ha invitati a chiedere aiuto a Padre Mario, a voce alta chi voleva o in cuore. Avevo sempre una fiamma in petto.

Trascorremmo una bella giornata, ricca di preghiera, serenamente con tutta la mia famiglia. Anche la bambina più grande ha partecipato a tutto, tranquillamente, senza creare nessun problema, così la più piccola.

Lunedì 4 ottobre 2004 avevo l’appuntamento dal medico per una biopsia. Mi era stato riscontrato un nodulo al seno e per stabilirne la natura mi dovevano praticare l’ago aspirato. In questi casi i pensieri sono molti… seri e gravi.

Comunque, il medico innanzi tutto mi visitò e sbalordito mi disse che al tatto non trovava più nulla, non avevo alcun nodulo, per certezza mi ha praticato l’ecografia e …. meraviglia non risultava più esserci il nodulo, sono rimasta a lungo in ospedale e mi hanno sottoposta a vari accertamenti e con loro stupore non è rimasto altro che affermare che per la “scienza è un mistero”


La mia gioia è grande e ringrazio Padre Mario, perché senz’altro devo a Lui questa grazia.